Normalmente quando prepariamo la nostra borsa per andare a fare un servizio fotografico o semplicemmente vogliamo passare una giornata a spasso fotografando, ci preoccupiamo di portare tutto ciò che pensiamo possa servirci: batterie per la macchina e/o il flash, schede di memoria, cavalletto ed apparecchi per il comando remoto e via dicendo.

Ci sono però alcune cose che, pur non essendo prettamente accessori per la fotografia, spesso risulatno essere molto utili. Di seguito un elenco di alcuni di questi "accessori" che dovremmo portare con noi.

 

Salviette detergenti

Può capitare che la macchina si sporchi mentre stiamo fotografando. A me personalmente, è capitato di fare delle foto durante una gara di motocross tenutasi dopo una giornata di pioggia. Ad ogni salto ed ad ogni curva, gli schizzi di fango non mancavano ed alcuni sono finiti sulla macchina. Grazie alle salviettine detergenti, finito il lavoro ho potuto pulire il corpo macchina e metterlo in borsa senza il timore che imbrattasse tutto il resto dell'attrezzatura.

 

Bustine scaldamani

Se stiamo andando a fotografare in una zona molto fredda, qualche bustina di questo prodotto può risultare molto utile non solo per le mani del fotorgafo (sopratutto se non usa i guanti) ma anche per tenere al caldo (o comunque non troppo al freddo!) anche la nostra attrezzatura.

 

Kit di pronto soccorso

Questo accessorio è molto utile perchè, come si dice, la fortuna è cieca ma la sfortuna ci vede benissimo! Se stiamo andando a fotografare in un bosco, un edificio abbandonato o anche in campagna appena fuori città, potrebbe capitarci di essere punti da un'ape o ferirci.

 

Coperta d'emergenza

Normalmente, queste coperte sono di colore argentato e, di conseguenza, funzionanno perfettamaente come piani riflettenti nel caso ne avessimo bisogno uno. Inoltre possiammo utilizzarle per avere una superficie pulita ed asciutta per proteggerci, ad esempio, dall'erba bagnata o dalla sabbia. In alternativa, anche qualche busta per la pattumiera può essere usata più o meno per gli stessi scopi.

 

Nastro isolante

A volte può capitarci di voler utilizzare un foglio di carta (o una coperta d'emergenza come accennato sopra) come piano riflettente per migliorare la luce sul soggetto. Se siamo soli non riusciamo a tenere il foglio e la macchina. Ecco che il nastro isolante può venirci incontro semplicemente usandolo per attaccare il foglio da qualche parte in modo che rifletta la luce come piace a noi. Questo è solo un esempio di quanto un rotolo di nastro adesivo possa essere utile.

 

Elastici

Come il nastro adesivo, anche qualche elastico può essere utilizzato per fissare qualcosa da qualche parte. Ad esempio per bloccare un foglio di carta o un fazzoletto davanti al flash se ci occorre un diffusore di fortuna.

 

Sacchetti per congelatori

Se si mette a piovere propio mentre siamo in giro a fotografare, un riparo d'emergenza per la nostra macchina è un sacchetto per congelatori (mentre per noi stessi possiamo usare la coperta di emergenza!). Infiliamo la macchina in uno di questi sacchetti e la chiudiamo con del nastro o degli elastici. Utilizzando sacchetti trasparenti, avremo anche la possibilità di trovare agevolmente i vari comandi.

 

Tappi per le orecchie

In alcuni casi, potremmo trovarci a fotografare in un ambiente particolarmente rumoroso come ad esempio un concerto, una gara automobilistica o semplicemente un locale troppo affollato e vogliamo isolarci per concentrarci meglio su ciò che stiamo facendo. Un paio di tappi per le orecchie ci consentono di lavorare indisturbati.

 

Torcia elettrica

L'utilizzo di una torcia elettrica è scontato. Normalmente la usiamo per farci luce se siamo in un ambiente buio, ma potrebbe anche essere utilizzata per creare un punto luce o creare/eliminare particolari ombre.

 

Carta e penna

Potrebbe capitarci d dover prendere qualche appunto o segnare il nome di una via o di un paese. E' vero che ad oggi ormai abbiamo tutti in tasca un telefono che ci consente di prendere appunti anche vocali, ma è sempre meglio avere a disposizione la buona e vecchia carta e penna. Inoltre un foglio di carta bianco può essere usato come riflettore o diffusore.

 

Coltellino multiuso

Gli utilizzi di questo attrezzo sono innumerevoli. A seconda del modello avrete a disposizione una pinza, dei cacciaviti, lame, seghetto, lime e via dicendo. Il limite di utilizzo di questo attrezzo è solo la vostra fantasia. Ad esempio, in combinazione con elastici e nastro, potremmo costruirci un improvvisato treppiede utilizzando qualche ramo trovato sul sentiero...

 


Questo è solo un modesto elenco di quanto sarebbe consigliabile avere sempre con sé nella borsa della macchia fotografica. Per poter affrontare le infinite situazioni che potremmo incontrare dovremmo avere con noi moltissimo materiale. Mi rendo conto che, anche se prese singolarmente sono cose poco ingombranti, non è possibile pensare di portare sempre tutto. Dovremmo prendere l'abitudine di valutare di volta in volta (quando possibile) quali situazioni potrebbero capitarci e decidere cosa potrebbe esserci utile oltre al materiale puramente fotografico.

In qualsiasi caso, comunque, mi permetto di consigliavi una lista di cose da portare sempre con voi che tutto sommato occupano poco spazio e, combinate tra di loro, sono in grado di risolvere la maggior parte dei problemi che potremmo incontrare.

  • Piccolo kit di primo soccorso
  • Nastro adesivo
  • Elastici
  • Sacchetti per congelatore
  • Torcia elettrica
  • Carta e penna
  • Coltellino multiuso