Se oggi possiamo fare decine di foto in pochi secondi, scattare addiruttura con un telefono, inviare e ricevre foto da tutto il mondo in un attimo è tutto merito (o colpa?) di un giovane ingegnere assunto alla Eastman Kodak nel 1973!

Si tratta del sig. Steven Sasson al quale era stato affidato il compito di trovare un'applicazione pratica per un componente elettronico da poco ideato: il CCD.

PrimaDigitale3

Dopo circa due anni di lavoro nel suo laboratorio, Sasson si è presentato ai suoi superiori con uno strumento che avrebbe rivoluzionato il mondo della fotografia e, allo stesso tempo, messo in crisi la società per la quale lavorava.

La prima macchina fotografica digitale della storia!

Realizzata utilizzando un obiettivo recuperato da una vecchia cinepresa Super-8, ben 16 batterie al nichel-cadmio, circuiti e componenti elettronici recuperati in laboratorio ed un registratore a cassette, il risulatato è stato quello di uno scatolotto delle dimensioni di un tostapane e dal peso di circa 3,5kg!

PrimaDigitale1

La macchina impiegava circa 50 millisecondi per catturare l'immagnie sul sensore e digitalizzarla, ma occorrevano poi altri 23 secondi per scrivere i dati sul nastro della cassetta. Una volta inserita la cassetta nell'apposito lettore, era possibile vedere su uno schermo televisivo un'immagine in bianco/nero da 100x100 pixel dopo circa 30 secondi.

 

Quando Sasson presentò il suo prototipo ai suoi dirigenti, fu lungimirante spiegando loro che nel giro di un ventina d'anni, grazie anche all'avanzare della tecnologia, questo strumento avrebbe potuto raggiungere una risoluzione di oltre 2 megapixel e si sarebbe potuto addirittura inviare le immagini ovunque tramite la linea telefonica.

Come potete immaginare, i dirigenti della Kodak non erano molto soddisfatti del risultato affermando che "nessuno avrebbe mai avuto piacere nel vedere le propie foto su un televisore" (o forse perchè essi detenevano il monopolio per quanto riguardava il mondo della pellicola).

Kodak presentò la sua prima macchina fotografica digitale 18 anni più tardi...

Nel 2009 il sig. Sasson ha ricevuto la "National Medal of Technology and Innovation" direttamente dalle mani del presidente americano Obama durante una cerimonia tenutasi alla Casa Bianca.

Oggi è possibile vedere la prima macchina fotografica digitale della storia presso il "Museo Nazionale di Storia Americana" (14th St and Constitution Ave, NW, Washington, DC 20001, Stati Uniti).